IIS - M.T. VARRONE
LICEO ARTISTICO - A. CALCAGNADORO

Via Palmiro Togliatti, snc - 02100 Rieti / tel 0746 483593 / fax 0746 200009 / mail - RIIS003001@istruzione.it

Sei in: home page > attività > le origini








Le origini

Non è facile ricostruire la storia del progetti curriculari dell’IsArte tra il 1979, anno in cui acquistòl’autonomia dall’Istituto d'Arte di Terni, al 1993, anno in cui i documenti (articoli di giornale, foto, depliants) testimoniano l'inizio di una ricca quantità di progetti didattici d’Istituto, d’Indirizzo, di Classe, tanto vari quanto avveniristici per attività ed esiti percorsi. Questa progettualità è arrivata fino ai nostri giorni: un patrimonio dunque importante, nato da uno sforzo collettivo e da una passione smisurata nel seminare e trasmettere quel fare sapiente che c'è dietro ogni prodotto tecnico, professionale, artistico.

Solitamente gli elaborati progettuali e i prodotti degli indirizzi dell'IsArte avevano Il giusto risalto nella città in occasione di mostre di fine anno presso i portici del Palazzo Comunale o sotto gli archi del Palazzo Papale, o ancora presso la sede stessa dell’Istituto. Era un modo per tastare il polso della didattica e della capacità creativa delle diverse generazioni di studenti, per mostrare alla città cosa si apprendeva nella scuola d'arte, per portare a Rieti ventate di giovani novità, di sperimentazione, di rivisitazione in chiave contemporanea di tecniche artistiche e artigianali. Quest’ultimo aspetto è da sottolineare, visti il torpore, l'emarginazione culturale e la segmentazione artistica che la città suo malgrado ha vissuto. Si cominciava, sin da quegli anni scolastici, ad allacciare collaborazioni con il territorio, come per esempio sono state la pulitura degli antichi pali della luce in ghisa e la mostra didattica Una proposta per il territorio (1989), tesa ad illustrare angoli urbani, giardini e architetture di Rieti, interpretati attraverso diverse tecniche.

Tra i documenti che danno conto di mostre di quel periodo, emerge un catalogo di un'esposizione didattica relativa all'anno scolastico 1984-85, ordinata presso la Chiesa di San Pietro in via Roma. Si esponevano i lavori di alunni ed ex alunni, ed è significativo che le foto in catalogo dimostrino abilità raggiunte ma anche un aggiornamento sul piano formale e stilistico dei linguaggi espressivi, nel solco di alcune proposte astratte e figurative dell'epoca.
Il progetto quindi come metodo pedagogico e di esperienza dell’apprendimento teorico, logico-pratico e tecnico-professionale, con l’inserimento del problem solving contraddistinguerà la didattica curriculare ed extra-curriculare della scuola d'arte in regime di autonomia.


 
 
^ Torna a inizio pagina