# Il Liceo Artistico in visita al Festival Filosofia

Apprendere verità dai grandi pensatori di oggi

Modena, giornate di settembre piene di sole. Si è appena aperta la scuola e una folta selezione di studenti del Calcagnadoro hanno aderito al volo all’opportunità, creata dai loro docenti e tra questi la Prof.ssa di Filosofia, per partecipare ad un evento internazionale e unico: la XVIII edizione del Festiva Filosofia 2018 a Modena, Carpi e Sassuolo. Erano coinvolti 40 luoghi diversi delle tre città per mettere a fuoco un tema filosofico molto delicato, oggetto di tragica banalizzazione o, in alternativa, di impossibilità di soluzioni univoche: Verità.

 

Accompagnati da illustri intellettuali che hanno guidato il pubblico in percorsi affascinanti e profondi della mente e della coscienza, gli studenti dell’Artistico di Rieti hanno colto la bellezza della “Parresia” (da greco, significa dire tutto sentendo l’obbligo della Verità per il bene della città); un altro argomento stimolante per loro è stato quello del torturatore che vuole impossessarsi della verità a tutti i costi, violando i confini del corpo, di ogni diritto umano, di ogni etica; infine particolare suggestione è stato l’incontro con i pensatori che trattavano il tema del Teatro/finzione, legato alle verità anche letterarie.

 

Vale la pena riportare qualche impressione degli studenti.

 

“Partecipare a questa esperienza significa avere l'opportunità di confrontarsi e di ascoltare lezioni e conferenze di grandi e noti maestri della filosofia come Natoli, Galimberti e Cacciari, che analizzano tematiche differenti; significa inoltre arricchire il proprio bagaglio culturale. Modena, Carpi e Sassuolo nei giorni del festival sono, a mio parere, città perfette per spendere il proprio tempo in maniera costruttiva e, allo stesso modo, piacevole tra lezioni, mostre, spettacoli di recitazione e musica” (Elena D’Ippolito VA).

 

“Ho capito che la filosofia non è astratta, é anche pratica, si vive tutti i giorni scegliendo un punto di vista e mi ha colpito soprattutto il tema del tortura per ottenere verità, senza alcun rispetto per l’essere umano"  (Simone Antonelli, IVA).    

“Bellissima esperienza a cui ognuno dovrebbe partecipare almeno una volta, anche per accendere la passione per la filosofia”.  (Ilaria Munalli VB).

 

“Abbiamo apprezzato l’impostazione delle lezioni/conferenze tenute nelle piazze che, socraticamente, hanno dato l’opportunità di fare domande divenendo parte integrante di un pubblico di tutte le età, attento ed entusiasta, ritrovando in alcuni passaggi alcune informazioni apprese in classe che hanno permesso una ancor più consapevole comprensione”

(Alessandra Di Nardo V B, Francesco Longhi IVA).

 

Dalle bufale sul web alla ricerca delle Grandi Verità della politica e del giornalismo, dal “non dite bugie ai bambini” al concetto di post verità, a Modena i ragazzi sono rimasti incantati, tutti in cerca di verità che fanno pensare una volta tornati sui banchi di scuola.

 

Via Palmiro Togliatti, snc

02100 Rieti   0746.483593

IIS "M.T.Varrone" Rieti

P.zza Mazzini, 1

0746.488004 - 0746.480132

riis003001@istruzione.it