IIS - M.T. VARRONE
LICEO ARTISTICO - A. CALCAGNADORO

Via Palmiro Togliatti, snc - 02100 Rieti / tel 0746 483593 / fax 0746 200009 / mail - RIIS003001@istruzione.it

Sei in: home page > Attività e Progetti>Automata al Liceo Artistico








Sbarcano gli Automata al Liceo Artistico

Le curiose macchine polimateriche sono visitabili presso la scuola di via Togliatti (ingresso libero) tutti i giorni dalle 8.15 alle 14.45 e il martedì dalle 8.15 alle 18.00: un’occasione da non mancare per vedere la selezione di automi provenienti dal Modern Automata Museum (MAM) che ha la propria sede in Sabina. Fondato nel 2001 e inserito nell’organizzazione museale della Regione Lazio, è un museo molto curioso, giovane, creativo e adatto a tutti, grandi e piccoli: un vero stimolatore di immaginazione e di stupori. Nel 2014 c’è stato l’inserimento del MAM tra i Luoghi della cultura italiani nel prestigioso portale del MIBAC (ministero dei Beni e Attività Culturali). Gli Automata partono dal concetto della combinazione mente/corpo, statico/dinamico, inerte/vitale, reale/immaginario: la parte alta della scultura è la parte “artistica”, mentre la parte bassa è quella “meccanica”. Le due parti, insieme, raccontano una storia. Vari Automata possono essere utilizzati, in sequenza, come tanti capitoli di un'unica storia, utilizzando meccanismi di base diversi:  ed è questa la modalità con cui il MAM lavora in ambito didattico per favorire la narrazione creativa e stimolante degli studenti di ogni ordine e grado.  Nella sua storia il MAM ha condotto numerosi corsi per la realizzazione di Automi meccanici in varie scuole e biblioteche nel Lazio e in Italia; in precedenza, corsi analoghi sono stati realizzati, attraverso un progetto europeo, in scuole, musei ed università italiane, tedesche, spagnole, portoghesi e turche. Grazie ad una  modalità innovativa e divertente di acquisizione ed integrazione di conoscenze meccaniche, fisiche, matematiche, artistiche e letterarie, la progettazione e costruzione di Automata, molto diversa dalla creazione di personaggi di plastica con la stampante in 3D,  diventa un laboratorio didattico utilissimo di esperienze, di innesti e sperimentazioni futuribili. Il Liceo Artistico nell’anno in corso ha partecipato al Laboratorio “La donna nell’arte”, in partnership con il Museo Civico di Bracciano, il Museo Archeologico di Rieti e il Liceo artistico di Anguillara.  L’obiettivo del progetto è stato utilizzare la realizzazione di automi per analizzare le sequenze di movimento delle opere d’arte contenute nei Musei, realizzate da artiste o aventi un tema al femminile. Una serie di Automi dedicati al Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle e alla ballerina dei Balli Plastici di Fortunato Depero sono stati gli stimolatori delle attività di laboratorio.
 Il segreto del movimento degli Automata è stato accolto con grande successo di pubblico al Festival della Letteratura di Mantova

Ines Millesimi


 

 

 
^ Torna a inizio pagina