IIS - M.T. VARRONE
LICEO ARTISTICO - A. CALCAGNADORO

Via Palmiro Togliatti, snc - 02100 Rieti / tel 0746 483593 / fax 0746 200009 / mail - RIIS003001@istruzione.it

Sei in: home page > Attività e Progetti>Gli esami da vivere








Gli esami da vivere

Il nostro istituto ha presentato “Gli esami da vivere”, una rassegna delle realizzazioni più significative selezionate nell’ambito delle attività didattiche dell’ultimo anno di corso dell’indirizzo di Arti Figurative. Questa esposizione si è svolta presso la Sala Mostre del Comune di Rieti dall’1 al 7 maggio 2015.
I docenti della classe VA, Maria Beatrice Valletta e Fulvia Di Simone, sottolineano come questa pregevole iniziativa che si concretizza alla conclusione del percorso di studio, non possa essere considerata come una mera esposizione di opere pittoriche e scultoree, quanto piuttosto un tentativo di calare tali opere nella letteratura e nella poetica di Dante Alighieri, di cui quest’anno si celebrano i 750 anni dalla nascita, proponendo vari significati espressivi che ne evidenzino la contemporaneità e l’attualità delle espressioni artistiche. Questo lavoro d’equipe che ha coinvolto gli insegnanti di Discipline Pittoriche, Plastiche, Sostegno e Materie Letterarie, conferma quanto sia importante nella scuola moderna riuscire a progettare e lavorare in gruppo, valorizzando capacità e competenze professionali diverse, in una sorta di sinestesia culturale, che riesca a stimolare e coinvolgere i ragazzi nella realizzazione di un obiettivo comune e condiviso. Le opere scultoree, che hanno tratto ispirazione dall’artista Matteo Pugliese, sono state scelte e analizzate da ciascuno dei ragazzi, che ne hanno esplicitato le motivazioni esteriori e psicologiche e che vanno a comporre, assieme alle pitture, un’unica opera d’installazione concettuale. Le figure sono state progettate come se uscissero dal pavimento e disposte ad andamento circolare anche per sottolineare i vari significati che la forma intende. Le opere pittoriche che si avvalgono di tipologie diverse di supporti, sono invece sospese, creando una sorta di spazio parallelo che realizza un continuum tra cielo e terra.
 
 

 
^ Torna a inizio pagina